Senza categoria · Viaggi

Travelling and visiting – Londra 2015, Giorno 3 – La Londra della Fiabe!!

Dove eravamo rimasti??

Ah, sì….dalla Betty nazionale!!

Il terzo giorno, siamo scesi dalle stelle, e siamo andati nel mondo delle favole…..partendo da Notting Hill!

Lon031

Scegliere di girovagare per Notting Hill significa prendersi una bella giornata di relax puro.. fondamentalmente, si gironzola per le vie di un quartiere con il naso all’insù. Inutile dire che la mia volontà di dedicare un momento a questo posto derivava tutta dal celeberrimo e omonimo film con Hugh Grant e Julia Roberts…. Non mi aspettavo proprio di trovarmi in un’altra Londra, una londra che nessuno fa mai vedere, e se lo fa non viene creduto. Una Londra mite, tranquilla, dai colori pastello, e non solo perchè le case sono davvero pastellate.

Lon032

Ci siamo affidati totalmente all’itinerario Lonley Planet, siamo arrivati alla stazione Notting Hill Gate, e siamo usciti sotto i raggi caldi del sole. Queste villettine a schiera, tipihe inglesi, colorate di rosa, celestino, grigetto, giallino (assolutamente in linea con la moda 2016 Pantone) ci hanno accolto con un sorriso, e con loro anche la gente del posto, che, al contrario della frenesia del centro, si godeva quel Sabato mattina in tutta tranquillità. Cose importanti da vedere? Il cinema Coronet dove Grant e Roberts girano diverse scende del film.

lon033

Da Notting Hill, ci si collega a Portobello Road, altra famossissima e mitologica strada londinese. La prima cosa che mi viene in mente è la canzoncina che il prof. Emelius Brown canticchia nel film Pomi d’Ottone e manici di scopa: “Portobello road, Portobello road, quante stupende ricchezze ci son, troverai ricordi di ogni generazion, sulle bancarelle di Portobello road…

Lon034

Ed in effetti è proprio così!!!! Vi consiglio di fare questo tour il Sabato mattina, quando appunto trovate il Portobello market: una via piena zeppa di bancarelle di qualsiasi cosa!!!

Lon035

In realtà, andando avanti, ci siamo accorti che c’è una logica: all’inizio si vende più oggettistica e antiquariato, mentre andando avanti, il mercato si trasforma in vendita di abiti vintage di tutti i tipi… ci siamo troppo divertiti a provare abiti di tutte le epoche, sia nelle bancarelle, che nei negozietti che si affacciavano sulla via!!

Lon036Lon037

Come dicevo all’inizio, questa è stata la giornata delle favole, e infatti nel pomeriggio ci siamo diretti verso Kensington Garden, l’anticamera del polmone verde londinese, Hyde Park!

Prima però consiglio di fare un salto a Holland Park, un “piccolo” parco che ospita un magnifico giardino giapponese, e dove si possono vedere i londinesi che si riposano sotto la frescura delle piante (essendo meno “turistico” chiaramente è più frequentato da gente del posto!)

Lon038

I giardini di Kensington sono famosi per tanti motivi: il primo motivo è che sono in pratica i giardini di Kensington Palace, uno dei mille possedimenti reali e che al giorno d’oggi è abitato da nientepopodimenochè da William e Kate, almeno ufficialmente! Noi non lo abbiamo visitato, ma ci siamo addormentati sulle rive del lago di fronte! Per chi volesse informazioni, clikkate sul link sopra riportato!!

Lon039

Un’altra motivazione è perchè tanti anni fa, uno scrittore, dal nome di J.M.Barrie, vi ambentò il primo di una lunga serie di libri con protagonista PETER PAN, l’eterno bambino!! E infatti, nei sentieri magici di questo posto, ci siamo imbattuti anche nella statura del bimbo Peter, che suona il suo famoso flauto di Pan, oltre che a una miriade di scoiattolini a cui, se hai qualche nocciolina, puoi dare da mangiare!

Lon0310

Kensignton Park sfocia naturalmente nel più celebre Hyde park: è davvero un parco enorme!! Preparatevi perchè ci vuole un intero pomeriggio per girarlo tutto!!!!!!

Noi purtroppo siamo arrivati ad Hyde Park nel tardo pomeriggio, per cui non siamo riusciti ad esempio a noleggiare la barchetta e fare la coppia romantica in mezzo al fiume (mi sembra chiuda verso le 18,30), ne a vedere il famoso Speakers Corner, il luogo dove chiunque può dire la sua ed essere ascoltato dagli auditori presenti. Abbiamo però visto tantissime persone rilassarsi sulle sdraio presenti nel parco, chiacchierare, fare comunità o giocare a piedi nudi sul prato con una palla: davvero per un attimo ho desiderato essere londinese, per poter godere di quella pace!!! Importante, ad Hyde Park si trova anche il memoriale della principessa Diana.

Lon0311

Anche questa giornata è termnata…. si torna in ostello veloci, perchè il giorno dopo ci aspettava la Torre di Londra, una delle cose più belle che abbiamo visto di questa settimana nel Regno Unito!!!!

Baci

Cate

3 thoughts on “Travelling and visiting – Londra 2015, Giorno 3 – La Londra della Fiabe!!

  1. ah, con queste foto mi fai tornare nelle mia seconda casa.
    Londra è uno spettacolo e Notting Hill è magica, sempre!
    Sai che non sono ancora riuscita ad andare alla famosa porta blu!!! 😀

    S.

Comments are closed.